FISCO » Accertamento e riscossione » Accertamento e controlli

ISA: ecco il codice tributo per l’integrazione IVA

14 Maggio 2019 in Rassegna Stampa
Fonte: Fisco e Tasse

Dopo la pubblicazione del Provvedimento con le regole attuative degli ISA (Indici Sintetici di Affidabilità Fiscale) arriva anche la Risoluzione dell'Agenzia delle Entrate n. 48/E del 10 maggio 2019

Il motivo della Risoluzione nasce dal fatto che con la risoluzione 89/1999 era stato istituito il codice tributo “6494”, denominato “Studi di settore – adeguamento IVA”, per consentire di effettuare il versamento integrativo dell’IVA, tramite modello F24, dovuto per l’adeguamento del volume d’affari a seguito dell’applicazione degli studi di settore. Tuttavia, l'articolo 9-bis del DL 50/2017 ha istituito gli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA) per gli esercenti attività di impresa, arti o professioni.

In particolare, per i periodi d'imposta per i quali trovano applicazione gli indici, i contribuenti interessati possono indicare nelle dichiarazioni fiscali ulteriori componenti positivi, non risultanti dalle scritture contabili, rilevanti per la determinazione della base imponibile ai fini delle imposte sui redditi, per migliorare il proprio profilo di affidabilità nonché per accedere al regime premiale. Tali ulteriori componenti positivi rilevano anche ai fini dell'IRAP e determinano un corrispondente maggior volume di affari rilevante ai fini dell'imposta sul valore aggiunto. Ai fini dellIVA, salva prova contraria, all'ammontare degli ulteriori componenti positivi si applica, tenendo conto dell'esistenza di operazioni non soggette ad imposta ovvero soggette a regimi speciali, l'aliquota media risultante dal rapporto tra l'imposta relativa alle operazioni imponibili, diminuita di quella relativa alle cessioni di beni ammortizzabili, e il volume d'affari dichiarato.

Pertanto, per effettuare il versamento integrativo dell’IVA, tramite modello F24, dovuto per l’adeguamento del volume d’affari a seguito dell’applicazione degli indici sintetici di affidabilità fiscale (ISA), è utilizzato il suddetto codice tributo “6494”, come di seguito ridenominato:

6494 ISA – Indici sintetici di affidabilità fiscale – integrazione IVA

 

Come si indica in F24 il codice 6494?

In sede di compilazione del modello F24, il suddetto codice tributo è esposto nella sezione “Erario”, esclusivamente in corrispondenza della colonna “importi a debito versati” indicando, quale “anno di riferimento”, l’anno d’imposta per il quale si effettua l’integrazione, espresso nel formato “AAAA”. Nel campo "rateazione/regione/prov./mese rif.” sono indicate le informazioni relative all’eventuale rateazione del pagamento, nel formato “NNRR”, dove “NN” rappresenta il numero della rata in pagamento e “RR” indica il numero complessivo delle rate; in caso di pagamento in un’unica soluzione, il suddetto campo è valorizzato con “0101”. Infine, si precisa che il suddetto codice tributo “6494” è utilizzabile anche per il versamento integrativo dell’IVA dovuto per l’adeguamento del volume d’affari relativo agli anni d’imposta nei quali era applicabile la previgente disciplina in materia di studi di settore.

Allegati:

Studio D'Orazio Commercialista - Rag. Nicola D'Orazio - Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 00789900297