PRIMO PIANO

DSU ISEE 2020 nuovi modelli e istruzioni INPS

15 Gennaio 2020 in Rassegna Stampa
Fonte: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali

A seguito della pubblicazione del  nuovo modello della dichiarazione sostitutiva unica (DSU) 2020 con le relative istruzioni  per richiedere  l’ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente)  , l'Inps ha emanato ieri il  messaggio 96 /2019 in cui riepiloga le modalità di compilazione , in particolare anche riguardo la DSU precompilata, in vigore dal 1.1.2020. 

Su questo punto l'Istituto specifica che a decorrere dal mese di gennaio 2020, parte un periodo di sperimentazione nel quale la DSU precompilata è resa accessibile soltanto ai nuclei familiari che presentino una DSU all’INPS in modalità web sul portale dell’Istituto ( www.inps.it alla sezione "Prestazioni e servizi/isee post riforma 2015/Acquisizione").

Resta fermo che è comunque sempre possibile, a scelta del dichiarante, presentare la DSU nella modalità già in uso all’Ente che fornisce la prestazione sociale agevolata, o anche al Comune o ad un centro di assistenza fiscale (CAF) o alla sede INPS competente per territorio..

Il dichiarante può scegliere di presentare la DSU in modalità precompilata se è stato delegato da ogni componente maggiorenne del nucleo familiare ed ha fornito per questi ultimi gli elementi di riscontro reddituali e patrimoniali .

Nel caso in cui il dichiarante non intenda avvalersi della facoltà di accesso alla DSU precompilata ovvero nei casi di riscontro negativo sugli elementi suddetti la DSU va presentata nella modalità ordinaria .

Come noto la DSU si compone di moduli aggiuntivi  a seconda dell'utilizzo  che se ne deve fare cioe se si deve ottenere , invece che l'ISEE “standard” o “ordinario” uno degli  ISEE specifici:

  •  ISEE Università
  • Isee Sociosanitario
  • Isee Sociosanitario Residenze
  • ISEE Minorenni con genitori non coniugati tra loro e non conviventi

Questa la composizione dei Modelli DSU 2020

Modulo MB.1 Compilazione da parte di tutti, per tutte le prestazioni (Modello MINI)
Modulo MB.2
Da compilare solo in caso di:
✓ prestazioni per il diritto allo studio universitario
✓ prestazioni per minorenni in caso di genitori non coniugati e non conviventi tra loro
Modulo MB.3
Da compilare solo in caso di:
✓ prestazioni socio-sanitarie residenziali (es.: ricovero presso RSSA, residenza protetta e simili)
Modulo MB.1rid
Da compilare in alternativa al modulo MB.1, quando si preferisce far riferimento ad un nucleo familiare
ristretto (solo beneficiario, coniuge e figli) in caso di:
✓ prestazioni socio-sanitarie per persone con disabilità e/o non autosufficienti maggiorenni
✓ prestazioni connesse ai corsi di dottorato di ricerca
Modulo FC.1 Compilazione da parte di tutti, per tutte le prestazioni (Modello MINI)
Modulo FC.2
Da compilare solo in caso di:
✓ presenza nel nucleo di persone con disabilità e/o non autosufficienti
Modulo FC.3
Da compilare solo in caso di:
✓ presenza nel nucleo di persone esonerate dalla presentazione della dichiarazione dei redditi e prive
della Certificazione Unica o in caso di sospensione degli adempimenti tributari a causa di eventi
eccezionali
Modulo FC.4
Da compilare solo per il calcolo della “componente aggiuntiva” in caso di:
✓ prestazioni socio-sanitarie residenziali (compilazione da parte del figlio del beneficiario)
✓ prestazioni per minorenni o universitarie in caso di genitori non coniugati e non conviventi tra loro
(compilazione da parte del genitore non convivente con il figlio)

Il messaggio INPS 96 2019 precisa che le principali modifiche ed integrazioni  alla modulistica e alle istruzioni ISEE 2020 sono  le seguenti:

–       sono state aggiornate le indicazioni alle varie annualità e sono stati inseriti i riferimenti (righi, colonne, codici) alle dichiarazioni e certificazioni fiscali relative all’anno d’imposta 2018;

–   è stato modificato nei modelli e nelle istruzioni l’anno di riferimento dei patrimoni (secondo anno precedente alla presentazione della DSU e non più anno precedente);

–  è stata integrata la copertina della DSU Mini e Integrale al fine di informare il cittadino della possibilità di scegliere tra due modalità di presentazione della DSU: quella nuova precompilata e quella già in uso non precompilata;

–  è stato inserito all’interno delle istruzioni un nuovo paragrafo relativo alla “DSU precompilata” (Istruzioni parte 1, par. 3) e conseguentemente sono stati modificati e integrati alcuni paragrafi già presenti nelle Istruzioni parte 1;

–  sono stati aggiornati nelle istruzioni i paragrafi relativi ai “Redditi assoggettati ad imposta sostitutiva e a ritenuta a titolo di imposta” e ai “Redditi esenti da imposta” (Istruzioni parte 2, paragrafi 6.1 e 6.2);

–  è stata precisata nelle Istruzioni (parte 3, par. 2.1.3) la possibilità di valutare l’adeguatezza della capacità di reddito ai fini dell’ISEE Università, tenendo conto dei redditi del convivente di fatto dello studente universitario in regime di “convivenza di fatto” (art. 1, comma 36 della legge n. 76 del 2016) registrata presso il Comune di residenza;

–  sono stati integrati i modelli e le istruzioni per recepire le modifiche di cui all’articolo 3, comma 1, lett. e), del D.M. 9 agosto 2019, attuativo dell’ISEE precompilato, che richiede l’assenza della Certificazione Unica per poter barrare la casella relativa all’esonero, presente nella sezione II del Quadro FC8 della DSU. In particolare, ad esempio, nei paragrafi relativi all’esonero (Istruzioni parte 3, par. 5 e parte 4, par. 1.2.1) è stato precisato che non si deve compilare la sez. II del Quadro FC8, né barrare la casella “soggetto esonerato” nelle ipotesi di seguito riportate:

a)           componente del nucleo familiare che ha percepito solo redditi di lavoro dipendente e pensione corrisposti da un unico sostituto d’imposta o, se corrisposti da più sostituti, a condizione che l’ultimo sostituto abbia effettuato il conguaglio e in entrambi i casi sia stata rilasciata la Certificazione Unica;

b)           componente del nucleo familiare che ha presentato la dichiarazione dei redditi pur trovandosi in uno dei casi di esonero.

Non barrando la casella “soggetto esonerato”, la sezione II e/o la sezione III vengono compilate in via automatica con i dati provenienti dagli archivi dell’Agenzia delle entrate.

Allegati:

Studio D'Orazio Commercialista - Rag. Nicola D'Orazio - Commercialista e Revisore Contabile - Partita IVA: 00789900297